Caravan Weinsberg: la nostra esperienza


Dobbiamo sicuramente spezzare una lancia a favore delle caravan Weinsberg, questo lo possiamo fare non per sentito dire ma perchè abbiamo toccato con mano il prodotto appartenente al gruppo Knaus-Tabbert.

L’ esperienza con la nostra amata Weinsberg 390 QD non è durata molto, esattamente un anno e con essa abbiamo trascorso circa 110 giorni percorrendo attorno ai 5000 km, con questi numeri possiamo dire di averla testata a lungo e che non ci ha mai deluso.

Roulotte weinsberg

Le nostre aspettative sono sempre state soddisfatte se le paragoniamo al prezzo della roulotte, bisogna avere un po’ di buon senso ed essere consapevoli di non aver acquistato una roulotte di fascia alta, anzi, meno di così parlando di nuovo era veramente difficile spendere. Ma andiamo con ordine.

Caravan Weinsberg: il primo contatto

A settembre 2014 ci siamo recati al salone del camper di Parma con la consapevolezza che la nostra nuova caravan era lì nel mucchio e noi dovevamo solo sceglierla, cosa non da poco. Eravamo altrettanto coscienti del nostro budget che era di massimo 15000 €, ovvio che più si risparmiava più saremmo stati contenti.

L’altro forte limite era la nostra auto per il traino che poteva trainare al massimo 1200 kg, quindi dovevamo stare abbastanza leggeri, attorno ai 950 kg in ordine di marcia.

La pianta che cercavamo doveva per forza avere il letto matrimoniale con le doghe, dato che l’uso che ne facevamo era abbastanza prolungato dormire bene era una priorità, per la bimba avevamo pensato di realizzare su misura un materasso da lasciare sulla dinette montata a letto durante la stagione estiva mentre per la stagione invernale avremmo fatto tutte le sere il secondo letto sulla dinette, questa attività è meno traumatica di quello che si possa pensare come si può vedere in questo video.

Insomma avevamo parecchie richieste da soddisfare e sapevamo che dovevamo giungere a a parecchi compromessi.

Scartate a priori Hobby, Fendt, Eriba, Dethleffs e Knaus per il peso non restava molto. Burstner non aveva nessuna pianta che ci poteva andare bene, almeno in fiera, erano restate Caravelair e Weinsberg.

Venivamo già da una Caravelair e ci sembrava che in 8 anni non erano state apportate particolari modifiche se non qualche luce a led. Appena abbiamo visto la caravan Weinsberg 390 QD  ce ne siamo innamorati, non sapevamo molto di questo marchio ma ad un primo impatto ci sembrava tutto in regola. Tornati a casa ci siamo informati meglio.

Qualità Weinsberg

Prendete una Knaus Sport più vecchia di 3/ 4 anni, guardate gli interni e salite su una Weinsberg. Perfetto, come potrete notare quello che non si utilizza più sulla Knaus Sport è stato messo all’interno della roulotte Weinsberg. Questo non vuol dire scarsa qualità, ma che la Knaus Sport ha finiture interne migliori dell’attuale Weinsberg, stiamo sempre parlando di finiture non di soluzioni tecnologiche di scarso valore.

Un esempio su tutti è la porta del bagno, quello della Weinsberg non è altro che un banale pannello di truciolato con una maniglia di plastica, come sulle precedenti Knaus Sport, ora invece la porta della Sport è molto più robusta e dotata di una maniglia in metallo. Anche la zanzariera alla porta, che per le caravan Weinsberg è un’optional in Knaus sport ha una finitura migliore.

Caravan weinsberg

Weinsberg caravanInvece per i materiali della scocca nessuna differenza, stessi spessori e stessa tecnologia della Knaus Sport, cioè pavimento/pareti/tetto: 38/31/31 mm.

Per quanto riguarda la stufa entrambe montano la Truma S 3004, il boiler elettrico Truma Therme non è presente di serie nella Weinsberg ma il pacchetto Plus che contiene boiler, aria canalizzata, doccino estraibile e tappo per rabbocco acqua esterno è d’obbligo (costa 600 € circa).

Da segnale che la Weinsberg monta il telaio BPW ed invece la Knaus il talio Al-KO.

Perchè confrontate la Weinsberg con la Knaus Sport?

Vi sarete chiesti perchè stiamo sempre a parlare di Knaus Sport e Weinsberg e non delle altre marche. Perchè eravamo fortemente indecisi se prendere l’una oppure l’altra. A parte che con i rapporti di peso tra trattrice e caravan non avremmo avuto molto margine, la differenza sostanziosa stava nel prezzo, tra un modello e l’altro c’era un differenza di 2500 / 3000 € e pesando attentamente il plus valore che offriva Knaus per noi non giustificava tale esborso al tempo. Insomma con 3000 € se ne fanno di viaggi o no? Quindi ci siamo adagiati su Weinsberg.

Caravan Weinsberg: come si comporta in inverno

Non siamo usciti moltissimo in inverno e non ci siamo mai spinti a temperature troppo fredde, siamo stati comunque in montagna in trentino verso la metà dello scorso dicembre dove la temperature durante la notte è arrivata a -4°C. La caravan Weinsberg si è comportata egregiamente, normale condensa all’interno sulle bordature delle finestre e sulla porta ma nella norma, niente di eccezionale. La stufa scalda la piccola roulotte senza problemi tenendo l’aria canalizzata sempre accesa al minimo. Promossa a pieni voti.

Roulotte Weinsberg: cosa non ci è piaciuto

La roulotte weinsberg non presenta particolari problematiche, abbiamo solo due aspetti che potevano essere meglio curati secondo noi: la porta del bagno è veramente esile e presenta una leggera inarcatura che durante il viaggio, sollecitata dai vari sobbalzi, anche se chiusa a dovere, si sgancia ed inizia a sbattere. La soluzione è stata quella di fermarla con una corda durante il viaggio.

L’altro aspetto riguarda la porta d’ingresso, anch’essa molto leggera, non appoggia alla perfezione con la scocca della caravan ed d’inverno provoca qualche spiffero di troppo.

Caravan Weinsberg: perchè sceglierla?

  1. Se puntate al nuovo ed avete un budget contenuto può essere una ottima soluzione, vale quello che costa.
  2. La scocca è come quella della Knaus Sport e la coibentazione è discreta.
  3. Weinsberg offre un buon numero di piante adatte sia alla coppia che alla famiglia numerosa. Soprattutto per la famiglia numerosa la classica pianta con castello e letto matrimoniale fisso parte da 13.990 € franco fabbrica.
  4. Si comporta bene in tutte le stagioni. Non solo una caravan per le vacanze estive.
  5. Solidità del gruppo Knaus-Tabbert che ha creato questo brand di caravan per tutte le tasche.

Weinsberg 390 qd: un caloroso saluto

Lascia il tuo commento

0
  Articoli che potrebbero interessarti